champagne in cifre

Lo champagne in cifre, dati relativi all’anno 2019, pubblicati su champagne.fr

Nel 2019, nonostante un contesto internazionale incerto, lo Champagne ha continuato a espandersi a livello internazionale. Il 2019 è stato segnato da un nuovo record di vendite che ha superato, per la prima volta, i 5 miliardi di euro. Questa creazione di valore è il risultato di un duplice fenomeno: da un lato, lo sviluppo di mercati lontani, dove i vini dello Champagne sono ben valorizzati e, dall’altro, l’ampliamento delle cuvée e delle tipologie prodotte. Quest’anno contrastante ha portato i viticoltori e le maison dello Champagne ad intensificare le degustazioni in Champagne, con la piattaforma www.champagne-mooc.com.

Lo Champagne AOC, che unisce qualità e prestigio, costituisce un patrimonio inestimabile. È un simbolo della Francia nel mondo. Il popolo della Champagne protegge questo patrimonio da oltre 150 anni.

numeri champagne

Lo Champagne nel mondo

vendite champagne nel mondo

Le spedizioni di champagne in tutto il mondo nel 2019 sono state di 297,6 milioni di bottiglie, in calo dell’1,6%. Il fatturato ha raggiunto il record storico di 5,0 miliardi di euro (+ 3,4%), dopo quello del 2018.

I numeri dello champagne in Italia

vendite champagne in Italia

Crescita dinamica delle esportazioni di Champagne …

Nel 2019 le spedizioni di Champagne in Italia sono cresciute del 12,7% raggiungendo gli 8,3 milioni di bottiglie. Le vendite hanno seguito una dinamica simile, aumentando del 13,1% a 179,9 milioni di euro. Dal 2015 la crescita media annua dei volumi spediti in Italia è stata del + 7,0% e il fatturato dell’8,4%, a riprova del crescente interesse degli italiani per lo Champagne. Il 44% degli italiani acquista Champagne e il 32% di questi acquirenti ha tra i 18 e i 34 anni.

Tutte le tipologie dello Champagne beneficiano di un’eminente progressione in Italia. In particolare, è notevole la crescita delle annate di prestigio: + 20,5% a 0,6 milioni di bottiglie, facendo di questo Paese il quarto mercato in volume per queste annate. L’Italia è il secondo mercato di esportazione per i piccoli vigneron (0,9 milioni di bottiglie).