Archivio tag: rosé

Ricetta & Champagne: Finger Salmone

finger salmone e champagne

Champagne e Salmone

Volete un piatto veloce da preparare in anticipo?

Questi bocconcini al salmone sono dei finger food facilissimi da realizzare ma che vi faranno fare una bellissima figura con i vostri ospiti.

Per realizzarne 10  vi serviranno:

  • 100 gr di cubetti di salmone affumicato
  • 10 fette di pane integrale biologico di farro
  • 4 uova
  • 2 cucchiai di farina
  • erba cipollina qb
  • aneto qb
  • 100 ml di latte
  • noce moscata
  • sale e pepe qb
  • panna acida qb
  • farina di pistacchi

Ricavate dalle fettine di pane, aiutandovi con un coppa e create 10 dischi di pane e fatelo tostare.

In una ciotola sbattete le uova con farina, erba cipollina, aneto, noce moscata, latte, sale e pepe.

In una padella di medie dimensioni fate scaldare 2 cucchiai d’olio e con il composto fate una frittata dalla quale ricaverete dei dischi, utilizzando lo stesso coppapasta che avete utilizzato per il pane.

A questo punto dovrete solo assemblare i finger mettendo, in ordine: il pane tostato, la frittata, i cubetti di salmone, un pò di panna acida e una spolverata di farina di pistacchi.

Delouvin_Rose_ETInfine, cosa abbiniamo a questi golosi bocconcini con il salmone?

Provate lo champagne Delouvin- Nowack rosé, un 100% Meunier di un bellissimo rosa salmone (appunto), rotondo e deciso, caratterizzato da un bel finale, ideale per sostenere il salmone affumicato.

Un binomio estivo davvero azzeccato.

In collaborazione con: http://blog.giallozafferano.it/cookinglovelive/

 

Champagne: l’importanza del momento

Uno champagne per ogni occasione

Ormai sono parecchi anni che facciamo questo lavoro e, per nostra fortuna, abbiamo avuto tante occasioni per degustare l’adorato champagne…  la conclusione è che è proprio vero che c’è uno champagne per ogni occasione, vi sembra banale?

Vi facciamo un esempio pratico: pensate di avere un blanc de Blancs,  un assemblaggio di Chardonnay e Pinot Nero ed un rosé:

1) Siamo ad un aperitivo: scommettete che quello che finirà prima (e quindi che sarà piaciuto di più) è il blanc de Blancs?

2) Siamo a cena al momento del piatto “forte”:  è molto probabile che la maggior parte dei commensali preferirà lo champagne con il Pinot Nero.

3) Avete una pizza margherita: la vostra preferenza sarà per lo champagne rosé.

Tutto ciò cosa ci insegna? Che lo champagne è un vino che presenta diversi volti, diversi caratteri e sfaccettature sempre diverse, per questo è molto importante sapere cosa stiamo bevendo e qual è il momento più adatto per farlo.

Seguiteci e nei prossimi giorni vi daremo qualche suggerimento.

Lo champagne rosé più vecchio del mondo

L'antico documento su Ruinart RoséRisale al 1764, vale a dire ben 250 anni fa: “Oeil de Pedrix” è il suo nome, prodotto dalla maison Ruinart e inviato in Germania, all’allora Duca di Mecklembourg-Strelitz.
Lo Champagne rosé è un successo recente, almeno nei numeri, eppure sembra essere più antico di quanto si pensasse. La data è il 14 marzo 1764, impressa su un documento che certifica la vendita di questa particolare tipologia di vino prodotto appunto dalla celebre maison Ruinart, che è la più antica, fondata nel lontanissimo 1729.
La spedizione è riportata in un registro ritrovato negli archivi della cantina e riguarda 120 bottiglie, di cui 60 di “Oeil de Pedrix”, che secondo Ruinart proverebbe la prima spedizione di Champagne rosé della storia.
Sicuramente un rosè molto diverso da quello odierno, la cui colorazione sarebbe stata ottenuta con l’aggiunta di bacche di sambuco.

Festeggiamo questa scoperta meravigliosa con una selezione altrettanto meravigliosa dei nostri migliori Champagne rosè. Per scoprirli basta un clic qui.
La nostra selezione di Champagne Rosé