Archivio tag: blanc de blanc

In Esclusiva solo da Capagio: Champagne Allouchery-Perseval

Risultati immagini per allouchery perseval

Siamo molto contenti di presentarvi IN ESCLUSIVA la cantina Allouchery Perseval.

La cantina si trova a Ecueil, un piccolo villaggio situato a 10 km da Reims, la famosa città delle incoronazioni e a 20 km da Epernay, capitale storica della Champagne.

Immerso nel cuore della Montagne de Reims, il vigneto è classificato Premier Cru e gestito dalla famiglia da quattro generazioni.

I loro champagne sono franchi e decisi: il Pinot Nero gli dona potenza mentre lo Chardonnay, che viene utilizzato solo nella cuvée di riserva e nei millesimati, offre eleganza e longevità.

Ottimi champagne da pasto.

Vi presentiamo ora le cuveé realizzate da Allouchery-Perseval:

 L'immagine può contenere: bevandaPer il terzo anno di fila la Cuvée Tradition Blanc de Noirs riceve la medaglia d’argento nel:” ‎concours general agricole‬” Ottimo lavoro!

GUIDE HACHETTE DES VINS 2018

Arrivano i primi risultati dei nostri piccoli Vigneron riportati sulla guida Hachette 2018.

Bourgeois-Boulonnais quest’anno è presente nella guida Hachette des Vins con ben 2 cuvées: il blanc de Blancs e il millesiamto 2008 che ha vinto anche una stella.

“Champagne BOURGEOIS-BOULONNAIS premier cru:

Fondata a Vertus, nella parte meridionale della Côte des Blancs, la famiglia Bourgeois ha un vigneto di 5,6 ettari situato solo in questa grande città classificata al 1 ° cru. Lo chardonnay è logicamente molto presente nelle sue cuvées. (RM)

– Brut Blanc de Blancs, Millesimato 2008 

Un’espressione interessante per questo blanc de blancs millesimato: frutta esotica, liquirizia, mandorla e pane tostato. Il burro entra in gioco in una bocca potente e rotonda con un piacevole finale tostato. Una leggera acidità regala un piacevole equilibrio all’insieme.

Consiglio per la degustazione: ravioli all’astice.

 

Firenze, per un giorno capitale della felicità

FirenzeNon poteva che svolgersi a Palazzo Borghese di Firenze l’incontro annuale dedicato allo champagne che si è svolto lo scorso 7 ottobre .. come sempre l’organizzazione del Bureau du Champagne Italia è stata impeccabile.

Noi, che siamo più abituati a parlare dello champagne come vino e non come simbolo, questa volta vi raccontiamo la veste più sfarzosa, quella legata alla sua aura di sogno, il vino della feste, quello che bevono i re e le regine (anche quelli moderni, quelli di Hollywood ma anche di Bollywood e perché no, di Cinecittà); ci siamo ritrovati in saloni meravigliosi dove luccicanti lampadari ed affreschi da sogno hanno fatto da cornice al nostro vino il quale, come sempre, è stato all’altezza.

Tanti i calici in degustazione a Firenze e tante le espressioni di questa meraviglia: blanc de Blancs, assemblaggi, millesimati d’eccezione e cuvées di prestigio, molte bottiglie conosciute anche grazie ai film, tutti degustati da un pubblico attento e partecipe.

..e ancora una volta si è avverato il “miracolo dello champagne”: siamo arrivati presto, quando ancora i saloni erano permeati da un lieve bisbigliare, intenditori che si scambiavano sapienti perle di degustazione,  ma quando ce ne siamo andati, circa 2 ore dopo, l’atmosfera si era scaldata, il chiacchiericcio più alto, e più lieve, e tutti sembravano più felici.

Anche noi

 

 

 

 

 

 

Champagne: l’importanza del momento

Uno champagne per ogni occasione

Ormai sono parecchi anni che facciamo questo lavoro e, per nostra fortuna, abbiamo avuto tante occasioni per degustare l’adorato champagne…  la conclusione è che è proprio vero che c’è uno champagne per ogni occasione, vi sembra banale?

Vi facciamo un esempio pratico: pensate di avere un blanc de Blancs,  un assemblaggio di Chardonnay e Pinot Nero ed un rosé:

1) Siamo ad un aperitivo: scommettete che quello che finirà prima (e quindi che sarà piaciuto di più) è il blanc de Blancs?

2) Siamo a cena al momento del piatto “forte”:  è molto probabile che la maggior parte dei commensali preferirà lo champagne con il Pinot Nero.

3) Avete una pizza margherita: la vostra preferenza sarà per lo champagne rosé.

Tutto ciò cosa ci insegna? Che lo champagne è un vino che presenta diversi volti, diversi caratteri e sfaccettature sempre diverse, per questo è molto importante sapere cosa stiamo bevendo e qual è il momento più adatto per farlo.

Seguiteci e nei prossimi giorni vi daremo qualche suggerimento.