Archivio mensile:novembre 2014

Salone del gusto: Simon Selosse e Etienne Lefèvre

salone

Ah come ci piace il Salone del Gusto!
In questo momento così grigio al Salone si respira un’aria felice e rilassata, profumi colori e sapori nuovi e spesso incredibili che provengono da tutto il mondo.

Lavoro splendido quello di Slow-Food, grazie al quale scopriamo “cose sagge e meravigliose”  e cui siamo davvero riconoscenti perché con grande passione e dedizione ci ha fatto scoprire un universo nuovo, offrendo notorietà a prodotti unici che sarebbero finiti nel dimenticatoio.

Anche questa volta Capagio era presente: abbiamo partecipato ad un bellissimo “laboratorio del gusto” incentrato sull’importanza del dosaggio di zucchero negli champagne, degustando 2 champagne nella versione nature, brut e demi-sec , vale a dire 0 grammi di zucchero, circa 8 e circa 45. 

In particolare abbiamo assaggiato Simon-Selosse blanc de Blancs (100% Chardonnay) del Grand Cru di Avize, Cote des Blancs, ed Etienne Lefèvre Carte Blanche (90% Pinot Nero e 10% Chardonnay) del Grand Cru di Verzy, Montagne de Reims; 2 champagne diversissimi ma entrambi sorprendenti e, ancora una volta, la sorpresa maggiore è arrivata dal demi-sec

In Italia non c’è ancora una tradizione di champagne demi-sec, ma almeno proviamolo, è lui il vero champagne che possiamo accompagnare al dolce, una bontà!

.. .ci siamo divertiti molto e le persone del pubblico hanno partecipato con entusiasmo.

Tornati a casa è ora di prepararsi al Natale (anche con i demi-sec per il panettone, appunto) ma il nostro orecchio resta teso per ascoltare le sirene che già ci ammaliano parlandoci del Salone del Gusto 2016.

Quale sarà l’argomento del prossimo laboratorio, suggerimenti?